Quante volte dovresti stirare i capelli

Capelli lisci e lucenti: come non amarli? Tuttavia, quando è necessario utilizzare un ferro da stiro per ottenere questo risultato, i tuoi capelli non lo adorano così tanto. Questo perché lo styling a caldo può far perdere ai capelli la loro naturale idratazione, provocando la comparsa di doppie punte e l’effetto crespo in più se usi troppo la piastra. Anche se dovresti limitarne l’uso a due volte a settimana, ci sono alcuni modi per proteggere i tuoi capelli per tenere a bada i danni se vuoi fare una sessione di styling con calore extra.

Considerazioni

“Il mio ferro da stiro non può essere così male per me”, pensi. Il problema con lo styling a caldo è che il tuo ferro da stiro non è l’unica cosa che usi per ottenere lo stile desiderato: devi prima asciugare i capelli, che richiedono anche calore. Riduci lo styling a caldo quando possibile. La rivista Cosmopolitan suggerisce di evitare le sessioni di stiratura del ferro al massimo due volte a settimana. Se lasci asciugare i capelli da soli il più possibile, ottieni punti extra per proteggerli.

Proteggi i tuoi capelli

Limitare le sessioni di styling con il calore non è sufficiente se vuoi usare la tua piastra e non avere le doppie punte. Applicare sempre uno spray, una lozione o un gel protettivo contro il calore sui capelli prima di utilizzare la piastra. Pensa allo spray protettivo contro il calore come a una trama per i tuoi capelli. Lo spray copre i capelli e li protegge dal calore bruciante della piastra mentre i tuoi capelli rimangono morbidi. Fai attenzione alla temperatura che prende il ferro. Se i tuoi capelli stanno bene, non hai bisogno del calore più elevato. Meno calore, meno danni.

Passa per lo styling

Applicare centinaia di strati di trucco non è una buona idea, quindi perché fai scorrere la piastra sulla stessa ciocca di capelli un milione di volte? Ogni volta che esponi i tuoi capelli al calore del ferro, corri il rischio di danneggiarli. Invece di eseguire lo stesso passaggio di styling più e più volte, prova a limitare i tuoi tratti a una o due volte sulla stessa ciocca di capelli.

Segni che dovresti modellare di meno

Anche se limiti l’uso delle sessioni di stiratura del ferro a due volte a settimana, puoi comunque subire danni dallo styling a caldo. Se sembra che tu abbia più doppie punte del normale, i tuoi capelli sono opachi o sono sempre soffici, questi potrebbero essere segni che stai usando troppo calore nello styling. Concedi ai tuoi capelli una pausa per una o due settimane e usa un forte trattamento condizionante per ritrovare l’idratazione in modo da poter tornare a usare gli stili lisci che ami.

 

In che modo l'uso frequente di piastre stiranti influisce sui capelli?

1. Non sai qual è il migliore e lasci i soldi in quello più costoso

Ceramica, tormalina, titanio e persino acciaio … Hai dei dubbi quando lo comprerai e l’impiegato ti darà quelli più costosi. “Quelli che non consiglierei mai sarebbero quelli in acciaio”, dice David Lesur, socio fondatore dello spettacolo David Künzle, “ma soprattutto insisto ai miei clienti che, prima di sceglierne uno molto costoso, guardano tra quelli di media prezzo, perché ce ne sono di altrettanto ottima qualità ”.
Gli stilisti generalmente amano quelli in titanio, per i loro buoni (e duraturi) risultati. “Dalla mia esperienza e dal punto di vista professionale, sono i migliori”, afferma Anthony Llobet, stilista ambasciatore di TRESemmé in Spagna. La ceramica è molto buona per lisciare i capelli, ma consiglio sempre il titanio perché ha un calore molto stabile con variazioni minime. Inoltre, si riscaldano velocemente e hanno una cura ionica. Per questo trasferiscono più velocemente il calore ai capelli e, dovendo passare meno volte il ferro, si danneggia meno il capello ”.

2. Hai molti capelli e gli acquisti sono molto larghi per finire prima

Per prima cosa devi sapere per cosa li userai. “Generalmente, se si tratta di lisciare i capelli, dobbiamo tener conto della sua lunghezza e del suo spessore”, avverte Llobet. “Se hai molti capelli e vuoi solo lisciarli, è meglio usare un largo ferro per avere risultati migliori e risparmiare tempo. Se vuoi ottenere onde oltre a levigarlo, l’ideale è un ferro di larghezza standard. Uno largo può lasciare i capelli troppo morbidi quando si fanno i ricci ”.

3. Sei diventato dipendente e ne abusi costantemente

Ami il risultato e tutti ti dicono quanto sei carino, quindi la prossima doccia li usi di nuovo. E alla prossima. E alla prossima. E l’asciugatrice che tua madre ti ha regalato quel compleanno, e che all’epoca era il massimo di più, è in fondo al cassetto … Tuttavia, l’asciugatrice è molto meno dannosa per i capelli, perché l’aria non lo è così caldo e perché non è a diretto contatto con i capelli. “Per questo è fondamentale proteggere i capelli e avere il minor contatto possibile con il ferro. È importante che non lo usi ogni volta che ti lavi i capelli ”, insiste Llobet.

4. Scudo termico, che cos’è?

Perché ne hai già abbastanza con lo shampoo, l’ammorbidente, la maschera una volta alla settimana, il siero anticrespo, la crema styling … E commetti il ​​”peccatuccio” di non applicare un termoprotettore prima di stirare. Nuovo bug. “Il termoprotettore è sempre fondamentale, ma molto di più nei capelli tinti o con mèches, perché sono più secchi, e con i ferri potremo solo disidratarli di più”, indica Lesur. Se scegli una formula in crema, applica la giusta quantità (non troppo) dopo aver asciugato i capelli. Se è uno spray, spruzzalo a circa 8-12 pollici dai capelli. In entrambi i casi, puoi scegliere di farlo ciocca per ciocca mentre passi attraverso il ferro, oppure farlo su tutta la capigliatura dall’inizio, ma sempre dalla metà alle punte. Non devi darlo a te stesso alla radice.

8 errori che facciamo quando stiriamo i capelli

1. Non sai qual è il migliore e lasci i soldi in quello più costoso

Ceramica, tormalina, titanio e persino acciaio … Hai dei dubbi quando lo comprerai e l’impiegato ti darà quelli più costosi. “Quelli che non consiglierei mai sarebbero quelli in acciaio”, dice David Lesur, socio fondatore dello spettacolo David Künzle, “ma soprattutto insisto ai miei clienti che, prima di sceglierne uno molto costoso, guardano tra quelli di media prezzo, perché ce ne sono di altrettanto ottima qualità ”.
Gli stilisti generalmente amano quelli in titanio, per i loro buoni (e duraturi) risultati. “Dalla mia esperienza e dal punto di vista professionale, sono i migliori”, afferma Anthony Llobet, stilista ambasciatore di TRESemmé in Spagna. La ceramica è molto buona per lisciare i capelli, ma consiglio sempre il titanio perché ha un calore molto stabile con variazioni minime. Inoltre, si riscaldano velocemente e hanno una cura ionica. Per questo trasferiscono più velocemente il calore ai capelli e, dovendo passare meno volte il ferro, si danneggia meno il capello ”.

2. Hai molti capelli e gli acquisti sono molto larghi per finire prima

Per prima cosa devi sapere per cosa li userai. “Generalmente, se si tratta di lisciare i capelli, dobbiamo tener conto della sua lunghezza e del suo spessore”, avverte Llobet. “Se hai molti capelli e vuoi solo lisciarli, è meglio usare un largo ferro per avere risultati migliori e risparmiare tempo. Se vuoi ottenere onde oltre a levigarlo, l’ideale è un ferro di larghezza standard. Uno largo può lasciare i capelli troppo morbidi quando si fanno i ricci ”.

3. Sei diventato dipendente e ne abusi costantemente

Ami il risultato e tutti ti dicono quanto sei carino, quindi la prossima doccia li usi di nuovo. E alla prossima. E alla prossima. E l’asciugatrice che tua madre ti ha regalato quel compleanno, e che all’epoca era il massimo di più, è in fondo al cassetto … Tuttavia, l’asciugatrice è molto meno dannosa per i capelli, perché l’aria non lo è così caldo e perché non è a diretto contatto con i capelli. “Per questo è fondamentale proteggere i capelli e avere il minor contatto possibile con il ferro. È importante che non lo usi ogni volta che ti lavi i capelli ”, insiste Llobet.

4. Scudo termico, che cos’è?

Perché ne hai già abbastanza con lo shampoo, l’ammorbidente, la maschera una volta alla settimana, il siero anticrespo, la crema styling … E commetti il ​​”peccatuccio” di non applicare un termoprotettore prima di stirare. Nuovo bug. “Il termoprotettore è sempre fondamentale, ma molto di più nei capelli tinti o con mèches, perché sono più secchi, e con i ferri potremo solo disidratarli di più”, indica Lesur. Se scegli una formula in crema, applica la giusta quantità (non troppo) dopo aver asciugato i capelli. Se è uno spray, spruzzalo a circa 8-12 pollici dai capelli. In entrambi i casi, puoi scegliere di farlo ciocca per ciocca mentre passi attraverso il ferro, oppure farlo su tutta la capigliatura dall’inizio, ma sempre dalla metà alle punte. Non devi darlo a te stesso alla radice.

5. Temperatura massima

E lo fai perché pensi di aver bisogno di meno passaggi e finisci prima. I ferri generalmente consentono di scegliere tra 160 e 230 gradi. “La temperatura a 160 è per capelli fini, danneggiati e se hai i capelli colorati. Da parte sua, 180 gradi è per capelli sani, senza colore. Infine, le temperature più alte, tra i 180 ei 230 gradi, sono per capelli folti, ribelli e sani. Consiglio di provare prima a 160 gradi e poi di salire. È importante tenere presente che quando la temperatura è più bassa, è sempre meno dannoso per i capelli ”, afferma Anthony Llobet.

6. Usalo con i capelli bagnati

Fatto male. In realtà la cosa peggiore che puoi fare, secondo i parrucchieri. Prima del ferro bisogna asciugare i capelli, preferibilmente all’aria, e se non con l’asciugatrice. “L’ideale è che si asciughi all’80 percento nel caso di lastre in ceramica o titanio e al cento percento prima delle lastre classiche”, spiega Lesur.
“Se prima non rimuoviamo tutta l’umidità dai capelli, quello che faremo con i ferri non sarà pettinarli, ma cucinarli e cuocerli”. Ed è così brutto come sembra.

7. Pasticci finché il tuo braccio non si stanca … E lo sai

Nel tuo desiderio che ti duri dritto tutto il weekend, passi e vai a rivedere il ferro … Quando è meglio farlo qualche volta, anche se è vero che questo dipende dal tipo di capelli che hai e il risultato che vuoi ottenere. Una lucidatura liscia richiederà più lavoro delle onde alle estremità. Llobet consiglia: “Usa il ferro il minor numero di volte possibile e se con una o due passate ottieni il risultato che cercavi è meglio non dare più calore ai capelli. Migliore è la qualità del tuo piatto, meno volte dovrai passarlo ”.

8. Non utilizzare prodotti di finitura

Perché hai già passato 25 minuti a stirare e pensi che se applichi qualcosa sopra, i tuoi capelli si arricciano e caricherai il risultato. “Prodotti come Biolage’s Exquisite Oil sono perfetti per rifinire, esaltare la lucentezza e lasciarla, senza appesantirla, più levigata. Con questo tipo di formula basta usare pochissimo, dalle medie alle punte ”, conclude Lesur.