Miti e verità sulle piastre per capell

Remington, il brand di prodotti per capelli, ha dimostrato dopo un attento studio di mercato che è possibile abbattere alcuni miti legati all’uso del ferro e che con la giusta terapia si possono ottenere ottimi risultati.

Questi i miti valutati dall’azienda:

  1. La stiratura dei capelli colorati rimuove il colore. Falso. Una piastra in ceramica non intacca la tinta e al contrario la mantiene più a lungo.
  2. Non puoi stirare i capelli bagnati. Falso. Una piastra per l’assorbimento dell’umidità funziona sui capelli bagnati.
  3. Solo un ferro da stiro professionale previene l’effetto crespo. Falso. Una piastra per capelli quotidiana può rimuovere l’effetto crespo ostinato.
  4. Impossibile stirare i capelli secchi e danneggiati. Falso. È possibile, tramite la stiratura, ridare vitalità.
  5. La stiratura dei capelli richiede molto calore. Falso. Ogni tipo di capelli ha bisogno di una temperatura diversa.
  6. Solo gli stilisti appiattiscono bene i capelli. Falso. Una finitura professionale può essere ottenuta a casa.

MITI COMUNI SUL LISCIO PROGRESSIVO O "CHERATINA"

“Le piastre provocano la caduta dei capelli”, “possono provocare il cancro”, “stirano i capelli per sempre”, “non puoi più lavarti i capelli quando vuoi se fai una stiratura” . Questi sono commenti che sentiamo spesso su piastre o “cheratine”. Molti miti e verità circolano ovunque, ma per informarti meglio qui puoi conoscere i miti più frequenti.

1. Tutte le piastre sono “cheratine”

Falso. Partiamo perché ci sono due tipi di stiratura: stiratura permanente e stiratura progressiva (scopri di più sui due tipi di stiratura nel nostro articolo ” Keratin? Termosaldatura? Escova? “). Ciò che è noto come “cheratina” non è cheratina, è un nome generico per piastre progressive, molte delle quali contengono cheratina idrolizzata tra i loro componenti.

2. I capelli sono decisamente stirati

Falso. Sì, è vero che i trattamenti liscianti permanenti cercano di lisciare i capelli in modo permanente, tuttavia li lasciano deboli, fragili, opachi e spenti. La stiratura progressiva, invece, ha una durata limitata da tre a sei mesi (a volte più lunga, a volte meno) ma hanno il vantaggio di lasciare i capelli morbidi, lucenti e idratati. Inoltre, essendo progressivi, ogni volta che viene fatto, il risultato è migliore e più duraturo. 

3. La stiratura fa crescere i capelli

Falso. È probabile che dopo la stiratura alcune persone notino che i loro capelli crescono più rapidamente, ma questo perché nei capelli lisci la crescita è più evidente. Inoltre, non dovendo esporlo al calore dell’asciugatrice e dei ferri da stiro, cresce più sano.

4. Il raddrizzamento ripara le estremità

Falso. Le doppie punte non possono essere riparate in modo permanente. Possono idratarsi e migliorare il loro aspetto (scopri come farlo nel nostro articolo, come recuperare le punte danneggiate?). In alcuni casi, quando non sono in pessime condizioni, la stiratura può aiutare un po ‘. Tuttavia, solo un buon taglio ti permetterà di sbarazzarti completamente della forcella.

5. Il raddrizzamento progressivo può provocare il cancro

Falso . I veri trattamenti di stiratura progressiva o cheratina brasiliana non hanno controindicazioni oltre alle allergie. Particolare attenzione va però prestata a quelli che contengono grandi quantità di formaldeide per potenziarne l’effetto e le prestazioni: questo composto, in quantità elevate, può generare effetti collaterali. È importante cercare un luogo affidabile per applicarlo dove garantiscano che le quantità di derivati ​​della formaldeide siano pari a zero o siano il massimo consentito. Cerca il marchio che usi. Nella nostra sezione delle domande frequenti è possibile trovare informazioni sui prodotti di stiratura che utilizziamo in Sandra Sierra.

6. Una volta eseguito il trattamento lisciante progressivo, i capelli NON POSSONO essere modellati con onde

Falso. Una lisciatura ben applicata permette la realizzazione di qualsiasi tipo di acconciatura, anche crespi e ondulati. Una volta lavata e attivata con il calore dell’asciugatrice, dovrebbe essere di nuovo liscia (purché la stiratura sia recente).

7. La stiratura progressiva aumenta la caduta dei capelli

Falso. Esistono due tipi di caduta dei capelli: la caduta dal follicolo (che è dovuta a fattori interni) e la caduta per rottura (che è dovuta a fattori esterni). La caduta dal follicolo è la più comune e quella che più preoccupa noi donne. Nella maggior parte dei casi, è una caduta del tutto normale, tipica del nostro corpo: così come cadiamo, nasciamo di nuovo. Questo tipo di caduta è anche determinato da: cambiamenti ormonali, stress, stagioni, mancanza di ferro o vitamine nel corpo o drastici cambiamenti nel cibo (diete). Ora, se i capelli cadono perché si rompono, è molto probabile che sia dovuto all’applicazione di un prodotto di scarsa qualità o ad un cattivo processo. Nel nostro articolo Perdita di capelli, normale? Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo.

8. I capelli devono essere lavati il ​​minor numero di volte possibile

Falso. Anche questo è un mito. I capelli possono essere lavati normalmente. La decisione di quanto spesso ti lavi i capelli è tua, tuttavia, prova a farlo almeno 3 volte a settimana e, se necessario, fallo quotidianamente. Ricorda che i residui di prodotto e ambientali si accumulano nei capelli che devono essere rimossi. Poiché è un processo termosaldato, il calore attiva l’effetto del prodotto. Asciugalo con una asciugatrice calda quando è tra umido e asciutto, mantenendo una distanza di circa 30 cm, questo farà durare più a lungo la stiratura.

5 miti sulla cheratina sfatati

Sicuramente hai sentito parlare molto della cheratina e delle diverse varietà che esistono sul mercato. Ma davvero quanto ne sai? Metti alla prova la tua conoscenza dell’argomento e chiarisci i dubbi con noi mentre sfatiamo i miti sulla cheratina.

Mito # 1: la cheratina è disponibile solo nei saloni e a un prezzo molto ostile.

Fatto: siamo stati portati a credere che la strada per capelli sani sia lastricata di banconote da cento dollari, e sì, ma ci sono altri modi per arrivarci. Sempre più marchi di bellezza includono il potere delle proteine ​​attraverso i loro shampoo nutrienti e formule condizionanti, che ci consentono di raccogliere i benefici della cheratina ad ogni lavaggio.

Idealmente, trova un prodotto con cheratina umana naturale poiché i marchi di bellezza generalmente ottengono proteine ​​da prodotti animali (come piume o lana) per questi prodotti da banco. Questo processo innovativo non solo aiuta a mantenere l’integrità strutturale della proteina, ma aumenta anche la sua biodisponibilità (la volontà del nostro corpo di accettare l’ingrediente come strumento di riparazione). Una volta applicato sui capelli (attraverso uno shampoo, un balsamo o un prodotto per lo styling), l’estratto agisce in modo più efficace, localizzando i danni ai capelli e riparandoli e rinforzandoli dove necessario, creando una texture uniforme e piena di lucentezza.

Mito # 2: la cheratina rimuove tutte le tracce del corpo naturale dai capelli, in particolare i ricci.

Fatto: se pensi che applicare la cheratina significhi impegnarsi nella stessa acconciatura dritta giorno dopo giorno, ripensaci. Sebbene tradizionalmente la cheratina si sia concentrata sul lisciare i capelli in modo permanente, l’ingrediente stesso contiene un grande potere modellante se usato diversamente. Questo perché, se usata nella sua forma pura, la cheratina non solo rafforza i capelli, ma aggiunge corpo e elasticità – e tutti i tipi di capelli! Il risultato? Il volume dei capelli non andrà perso, non importa quanto riccio o liscio tu voglia indossarlo.

Mito n. 3: la cheratina rimuove il colore dai capelli colorati.

Fatto: potresti essere sorpreso di apprendere che i prodotti per la casa contenenti cheratina possono effettivamente aiutare ad amplificare il colore dei capelli facendoli riflettere più luce, un trucco che aggiunge vitalità al colore.

Naturalmente, se hai intenzione di farlo in un centro specializzato, assicurati che il colorista e il professionista che amministra il trattamento siano coordinati per progettare un piano che mantenga l’integrità della tintura . La verità è che un trattamento professionale alla cheratina può schiarire i capelli trattati fino a uno o due gradi. Ecco perché è meglio proteggere i riflessi programmando un trattamento di lucentezza prima o dopo aver prenotato un trattamento alla cheratina, che aiuterà anche a sigillare il tono desiderato ed evitare che il colore sbiadisca.

Mito n. 4: la cheratina provoca la rottura e il danneggiamento dei capelli.

Fatto: la capacità di spezzarti i capelli con la cheratina dipende da come la usi. Ad esempio, alcuni dei prodotti per uso domestico fortificati con proteine ​​sono sviluppati per fornire ai capelli una riparazione molecolare, nutrendoli esattamente di ciò di cui hanno bisogno. In altre parole, nei luoghi in cui i capelli sono già sani, la cheratina non viene assorbita , evitando trattamenti in eccesso e, quindi, rotture.

 

Quando si tratta di trattamenti professionali alla cheratina, possono verificarsi rotture e danni, ma il più delle volte il colpevole dietro i capelli fritti è lo stilista, non il trattamento stesso . Perché? In quasi tutti i casi, è dovuto all’applicazione di troppo calore (che sia una temperatura troppo alta o una stiratura troppo frequente, se uno stilista passa più di una o due volte con il ferro su sezioni di capelli, può causare danni) .

Questo è lo scenario peggiore ed è raro, quindi se eseguito correttamente il trattamento non solo può proteggere l’integrità dei capelli, ma può anche fornire una spinta salutare. * Suggerimento: devi essere estremamente esigente quando cerchi uno stilista o piuttosto optare per prodotti per la cura dei capelli più sicuri da usare a casa.

Mito # 5: tutti i trattamenti alla cheratina contengono agenti cancerogeni.

Realtà:  alcuni lo fanno. L’agenzia governativa degli Stati Uniti FDA (Food and Drug Administration) ha avvertito i consumatori di evitare trattamenti contenenti formaldeide , un noto cancerogeno che è stato collegato a mal di testa, vertigini, nausea, eruzioni cutanee e altre reazioni di salute sia nei clienti che in salone. lavoratori. Lo stesso vale per i  liberatori di formaldeide (come il glicole metilenico e la formalina), che si ritiene rilascino gas formaldeide nell’aria quando riscaldati (parte inevitabile del trattamento).

Con l’aumentare della battaglia contro gli ingredienti cancerogeni nei trattamenti alla cheratina, sono disponibili diverse formulazioni di prodotti (sia in salone che a casa) senza di essi. Non sei sicuro di cosa contengono i trattamenti alla cheratina utilizzati dal tuo salone? Gli esperti suggeriscono di consultare il proprio stilista prima di prenotare un trattamento per assicurarsi che il prodotto utilizzato non contenga formaldeide o liberatori di formaldeide.

Consultazione: questo è ciò che devi tenere a mente quando leggi l’etichetta di un prodotto di bellezza

Quindi la cheratina è un elemento essenziale per capelli sani, o stai mettendo a rischio i tuoi capelli … o entrambi? Tutto dipende da come lo usi.